Cosa rende un uomo un gentiluomo?

Il "perfetto gentiluomo" è un'espressione molto apprezzata e uno status aspirazionale di valore. Le tendenze vanno e vengono, così come alcuni amici e alcune amanti, ma una cosa rimane costante: il concetto che gli uomini dovrebbero aspirare a essere gentiluomini.


Viviamo però in un mondo sempre più inquieto, confuso e moderno, che rende il concetto di gentiluomo alquanto sconcertante. Viene da chiedersi cosa significhi effettivamente essere un gentiluomo.


In qualità di wedding planner, ho raccolto per voi alcuni punti che potrebbero rendere un po' più facile essere, diventare o rimanere un gentiluomo.


Come si fa a definire un "gentiluomo"?

In poche parole: non si può. Non in modo definitivo, almeno. Esistono invece alcune caratteristiche e tratti che dovreste cercare di incarnare per diventare un gentiluomo rispettabile e raffinato.


Tenetevi forte, signori: vi aspettano dure verità. Qui di seguito troverete le cose più importanti che fanno di un uomo un gentiluomo...


Cary Grant
Cary Grant

Un gentiluomo non racconta mai

Nessun pettegolezzo. Non si diffondono voci scandalose o si parla male degli altri. Un vero gentiluomo protegge sempre l'integrità di se stesso e di chi lo circonda, il che significa incarnare la massima discrezione e tenere segreti eventuali affari o scontri. A nessuno piacciono le malelingue.












Un gentiluomo sa che tutto ciò che vale la pena di avere vale la pena di lavorare sodo per ottenerlo.


Scorciatoie, corse gratuite, quei minuscoli campioncini di dopobarba che si trovano attaccati alle pagine delle riviste: tutto ciò non trova posto nel mondo di un gentiluomo. Lavorate

per ottenere i vostri lussi e i vostri successi avranno un sapore

ancora più dolce. Un gentiluomo sa che si ottiene solo ciò che

si dà: e giustamente.



Un gentiluomo sa ballare

Non troppo: a nessuno piace vedere un uomo adulto che fa il moonwalk a un matrimonio di famiglia. È necessario, invece, un movimento di piedi sufficiente a garantire che si possa tenere la pista con sicurezza. Anche i balli romantici meritano l'attenzione di un gentiluomo. Padroneggiate anche i passi più semplici e sarete un passo avanti rispetto all'uomo della strada. In qualità di wedding planner internazionale, conosciamo le usanze dei diversi Paesi e le loro danze, quindi non preoccupatevi con noi al vostro fianco come wedding planner.

Pulp Fiction Twist Jack Rabbits Slim
Pulp Fiction Twist Vincent Vega & Mia Wallace

waterloo station London 1930s
pic John F. Stephenson/Getty Images / Waterloo Station London

Un gentiluomo aiuta chiunque con il suo bagaglio


Quando un gentiluomo vede un'altra persona - uomo, donna, giovane, anziano - alle prese con qualcosa di pesante, la aiuta. Potrebbe essere in un aeroporto, in una stazione ferroviaria o nelle scale del vostro palazzo; ovunque. Lasciate perdere quello che state facendo (e quello che avete in mano) e chiedete loro se vogliono essere aiutati. È una cosa da gentiluomini.







Un gentiluomo risponde sempre all'invito

Non dovreste mai e poi mai lasciare in sospeso le persone più care. Rispondete prontamente, sia che si tratti di un "sì" che di un "no". Un "devo controllare cosa faccio quel giorno" non è sufficiente. Se qualcuno è stato così gentile da invitarvi, un gentiluomo sarà sempre abbastanza cortese da rispondere. E se ce la fate, assicuratevi di portare la festa quando arrivate...






Un gentiluomo conosce la differenza tra fiducia e arroganza

Arroganza: Il presidente Trump che si lancia a capofitto nelle elezioni senza nemmeno considerare che potrebbe perdere. Fiducia: James Bond che varca la porta d'ingresso del covo di un cattivo in modo così audace che nessuno osa metterlo in discussione. Se volete essere un gentiluomo, siate come Bond.


Stift Kremsmünster Kloster Österreich
Stift Kremsmünster Österreich

Un gentiluomo è di mentalità aperta

Una mente acuta può vincere qualsiasi discussione, ma un gentiluomo intelligente sa quanto sia importante ascoltare le opinioni degli altri. Non è mai testardo ed è sempre disposto a imparare per sviluppare e ampliare la sua visione del mondo. E questo vale per qualsiasi cosa, dalle olive (sempre deliziose) alla deregolamentazione incontrollata dei mercati (nel migliore dei casi, frammentaria).












Chess Queen Knight White

Un gentiluomo dimostra costantemente che la cavalleria non è morta.


Perché non lo è, soprattutto se un gentiluomo cerca nei posti giusti. Può essere diverso dalle idee antiquate di cavalleria, ma il concetto è ancora vivo e vegeto. In sostanza, la cavalleria può essere ricondotta alle buone maniere, all'empatia e alla capacità di perdonare.





Un gentiluomo dovrebbe fare di tutto per non far piangere nessuno.

A meno che non si tratti di lacrime di felicità per quella Jaguar d'epoca con cui avete sorpreso la vostra compagna per il vostro anniversario. (Vedi anche: tagliare le cipolle).


Jaguar car
Jaguar

Peanuts comic strip by Charles M. Schulz
Charles M. Schulz Peanuts & Friends

Un gentiluomo non mente mai

I bugiardi sono pessimi, punto e basta. Le uniche volte in cui sono accettabili sono quando a) riguardano Babbo Natale o b) una donna ha fatto una visita discutibile dal parrucchiere. Lei sa che non va bene. Tu sai che non va bene. Lei sa che Tu sai che ènon va bene. Digli che gli sta benissimo e passate oltre.







Un gentiluomo non fa sempre la prima mossa

Come abbiamo detto, la cavalleria non è morta, ma si è evoluta. Quindi, che si tratti della prima mossa, dell'ultima o di una serie di mosse intermedie, un gentiluomo sa che non importa chi l'ha fatta. Finché siete entrambi adulti e consenzienti e siete nel momento giusto, siate felici di esservi trovati.




Un gentiluomo intende ciò che dice e dice ciò che intende.

Non confondete le parole, signori. Niente doppi sensi, niente gergo, niente lettura tra le righe: un vero gentiluomo va al sodo. E, sebbene non sia mai una scusa per la maleducazione o l'insensibilità, dovreste capire che l'onestà con tatto è sempre la politica migliore.






Un gentiluomo offre sempre il suo posto a una signora e le apre la porta.


Per noi, questo antico gesto da gentiluomo è sinonimo di buona educazione e un pezzo di cortesia che vale la pena conservare. Alcuni potrebbero non vederla in questo modo (ed è importante rispettarlo), ma preferiamo offendere involontariamente con la gentilezza che infastidire con la maleducazione.






Un gentiluomo non giudica mai

I giudizi affrettati dicono molto di più su chi li esprime che sulle persone che vengono giudicate. Un vecchio detto dice che non bisogna mai giudicare un libro dalla copertina: un detto che un vero gentiluomo conosce bene. Invece, trattenete la vostra opinione fino a quando non avrete letto alcuni capitoli illuminanti....








Un gentiluomo è sempre ben vestito

Indipendentemente dall'azienda, dall'occasione o dalla missione top-secret: vestitevi come se fosse il vostro ultimo giorno sulla terra. Se nel vostro guardaroba c'è qualcosa che non sareste felici di indossare per sempre, buttatelo via.



Un gentiluomo ha una stretta di mano decisa e stabilisce sempre un contatto visivo.


Impugnature deboli e sguardi distratti sono assolutamente da evitare. La stretta di mano (quando ci viene permesso di scambiare di nuovo le nostre gomitate) è come la firma di un

gentiluomo; dice le persone immediatamente il contenuto del vostro

carattere.



Un gentiluomo offre sempre il suo cappotto a una signora


Questo è un altro enigma di tenuta della porta. Ma quando si è così vicini a una signora (che si conosce bene) da vederla rabbrividire, è buona educazione offrirle il proprio cappotto. Infine, sacrificare il proprio comfort è un atto di innegabile attenzione e altruismo.











Un gentiluomo sa come cucinare


La capacità di preparare un buon pasto completo dovrebbe essere il minimo indispensabile. Iniziate in modo semplice per arrivare a una cucina avventurosa che sia all'altezza di un gentiluomo. È un'abilità affascinante e un uomo con una stella Michelin sarà apprezzato da amici, amanti e suoceri.



Un gentiluomo accompagna sempre una donna a casa

(non importa quanto lontano sia)


Non è antiquato, è buona educazione. Accompagnatela alla porta e aspettate che sia al sicuro all'interno. (Stare sotto la pioggia due ore dopo, aspettando che si spengano le luci nella sua camera da letto: non è esattamente da gentiluomini. Vi sconsigliamo vivamente di farlo).










Un gentiluomo non insiste per pagare il conto.

"Ora ci penso io" è sempre un'offerta amichevole. Ma se il vostro accompagnatore, amico o collega vi ha fatto capire che lo desidera davvero, accettatelo. Non insistete per pagare a qualsiasi prezzo. Un gentiluomo non si vanta dei propri soldi e non ignora i desideri degli altri. Si può ottenere il prossimo (e se si lascia che l'altra persona paghi quando vuole, diventa infinitamente più probabile che ci sia un "prossimo").




L'elenco continuerà, poiché probabilmente, come wedding planner internazionale, mi imbatterò in alcune situazioni che dovranno essere inserite in questo elenco. Qualche suggerimento? Mettetevi in contatto con noi.

Explore
P O R T F O L I O
Recent Posts
Search By Tags
Non ci sono ancora tag.
Follow Us
Wedding Planner